TERMINALI UCCISI SU AMBULANZA PER OTTENERNE FUNERALI

 

Malati terminali uccisi su un’ambulanza, iniettando loro dell’aria nel sistema sanguigno, e poi i corpi ‘vendutì per 300 euro a agenzie di onoranze funebri.
Era questa l’ipotesi, che dà il nome all’operazione in corso dei carabinieri, l«Ambulanza della mortè, sulla quale stava lavorando da mesi la Procura di Catania che aveva aperto un’inchiesta per omicidio dopo le rivelazioni di un collaboratore di giustizia, che accusa la mafia locale di avere avuto un ruolo nella vicenda. Il decesso avveniva durante il trasporto dall’ospedale di Biancavilla a casa dei pazienti dimessi perché in fin di vita. I casi sarebbero iniziati nel 2012. All’insaputa dell’ospedale e dei medici.

Le prime rivelazioni il ‘pentitò le aveva fatte in…
Leggi l’intero articolo su: http://vitaebenesserenews.blogspot.com/2017/12/terminali-uccisi-su-ambulanza-per.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.